Il sostegno di Lignano alla Thompons dopo l’addio sofferto a Doha, da dove trapelano indiscrezioni sul futuro del team giamaicano-lignanese - Comitato Sport Cultura Solidarietà


News: Il sostegno di Lignano alla Thompons dopo l’addio sofferto a Doha, da dove trapelano indiscrezioni sul futuro del team giamaicano-lignanese
(Categoria: Miscellanea)
Inviato da Giulia
mer 02 ottobre 2019 - 11:51


Il supporto di Lignano a Elaine Thompson dopo lo stop obbligato ai Mondiali di Doha, da cui trapelano indiscrezioni sulla prossima stagione degli atleti giamaicano-lignanesi con il campione mondiale del salto in lungo Tajay Gayle atteso anche sul rettilineo dei 100m e il ritiro della regina della velocità Shelly- Ann Fraser dopo le Olimpiadi di Tokyo.

2015_meeting_thompson_gara.jpg
Un addio sofferto, ma indispensabile per favorire un rapido recupero e poter riprendere a breve la preparazione per le olimpiadi in programma tra meno di undici mesi, quello di Elaine Thompson ai Mondiali di Doha dove il problema al tendine d’Achille aveva già limitato le prestazione della giamaicana sui 100m che, in finale, si era fermata ai piedi del podio.



Dopo non aver potuto presentarsi ai blocchi di partenza della semi finale dei 200m, sui social la Thompson, oro nei 100m e 200m a Rio 2016, non nasconde l’amarezza di non poter scendere in pista e raccogliere i frutti della preparazione costruita passo dopo passo al Teghil di Lignano, ma ringrazia per il sostegno e da appuntamento a Tokyo 2020.

“Avremmo preferito vedere la Elaine che tutti conosciamo combattere in pista, ma Tokyo è molto vicino; ogni giorno è prezioso per favorire il recupero ed essere pronti per raccogliere medaglie olimpiche”, afferma Giorgio Dannisi, Presidente della Nuova Atletica dal Friuli che, in collaborazione con l’amministrazione di Lignano, fa da tutor al gruppo caraibico, di casa da quattordici stagioni all’Hotel Fra i Pini.

Tajay Gayle anche sui 100m e Fraser pronta al ritiro dopo la rassegna Olimpica, queste le indiscrezioni che trapelano da Doha. Dopo l’inaspettato oro mondiale nel salto in lungo (8,69m), Gayle andrà a rimpolpare il gruppo dei velocisti giamaicani che, anche se non confermato da Pocket Rocket, dopo le Olimpiadi dovrebbe restare orfano della regina mondiale della velocità Shelly-Ann Fraser (10”71).

2019_stadio_campioni_gayle.jpg
Non solo Giamaica, ma anche Barbados (Antonique Strachan - 200m), Bahamas (Sada Williams - 400m) e Turchia (Emre Barnes - 4x100), questi i paesi di provenienza di altri protagonisti dei Mondiali che hanno scelto Lignano come base per la preparazione estiva. Strutture di qualità, ospitalità e tranquillità, sono solo alcune delle caratteristiche sempre più apprezzate dai team che, come avvenuto più volte anche da parte dei cronisti, menzionano la cittadina balneare friulana nell’ambito delle rassegne internazionali promuovendo l’intero Friuli Venezia Giulia nel mondo.



Questa news proviene da Comitato Sport Cultura Solidarietà
( http://www.sportculturasolidarieta.org/news.php?extend.321 )